Attività esistenti

Attività esistenti.

Le realtà ospitate all'interno del Distretto.

ENTE INDIRIZZO - ATTIVITÀ GESTORE
Ass. Camminare Insieme

Via Cottolengo, 24
Assistenza sanitaria extracomunitari e persone disagiate
Servizio di formazione per medici ed operatori sanitari

Ass Camminare Insieme Onlus
Coop. Sociale Accomazzi

Via Cottolengo, 24bis
Comunità alloggio per minori con problemi di disagio psicologico e sociale

Coop.Sociale Accomazzi
Comunità Giulia Via F. Cigna, 18 bis
Comunità alloggio per minori con problemi di disagio psicologico e sociale
Coop.Sociale Mirafiori
CTS Via F. Cigna, 18
Residenza per la riabilitazione da dipendenze patologiche
Centro Torinese Solidarietà
Comunità ortodossa rumena Via Cottolengo, 24 bis
Attività religiose e di accoglienza per la comunità rumena 
Padre Gheorghe Vasilescu

Laboratori ARCOLEM

Via Cottolengo, 24 bis
Formazione alla conservazione del patrimonio artistico
Comitato ARCOLEM
Associazione Cilla Via Cottolengo, 22
Accoglienza residenziale del malato e della sua famiglia
Associazione Cilla
CISV

Via Cottolengo, 24 bis
Accoglienza residenziale donne sottoposte a tutela internazionale

CISV
Ufficio Pastorale Migranti Via Cottolengo, 22
Accoglienza, mediazione culturale per immigrati
Arcidiocesi di Torino
Housing Giulia Via F. Cigna, 14
Servizi abitativi temporanei
Co-Abitare 
Istituto delle Figlie di Gesù Buon Pastore Via Cottolengo, 22 e Via F. Cigna 16
Istituto religioso femminile e museo Giulia di Barolo
Suor Ave Tago
Fondazione Mario Operti Via Cottolengo, 24 bis 
Politiche attive dl lavoro, casa e microcredito
Arcidiocesi di Torino  
Associazione A.G.A.P.E.

Via Cottolengo, 26 
Prevenzione disagio psichico

Associazione A.G.A.P.E.

 

 

  • CAMMINARE INSIEME

    Associazione Volontaria di Assistenza Socio Sanitaria, fondata nel 1993 che offre un’assistenza sanitaria qualificata e gratuita ai settori più vulnerabili e disagiati della popolazione, prestando attenzione ai loro specifici bisogni e aprendo simultaneamente spazi di ascolto, accoglienza, prevenzione, educazione sanitaria e accompagnamento nel percorso di cura. Ogni anno sono erogati da medici volontari che svolgono la loro attività a titolo gratuito circa 5.000 interventi a favore di persone in difficoltà. L’Associazione si occupa di assistenza sanitaria per extracomunitari e persone disagiate.
    Nello stesso edificio all’epoca della Marchesa, sorgeva l’Ospedaletto di Santa Filomena, il primo ospedale italiano dedicato alle bambine disabili nel quale si praticavano cure omeopatiche.

    Presidente: Renzo Brunelli

  • CTS (Centro Torinese di Solidarietà)

    Dal 1983 rivolge la propria attenzione a giovani e famiglie che si trovano ad affrontare le problematiche legate alle tossicodipendenze. Un approccio personalizzato e interdisciplinare unisce diagnosi, cura, progetti di recuperoe reinserimento sociale in una prospettiva più ampia di ricerca comune e rinnovamento continuo.

     

    Direttore: Giovanni Alessandri

     

  • CISV (Comunità Impegno Servizio Volontariato)

    Comunità Impegno Servizio Volontariato, è un’associazione comunitaria, senza scopo di lucro, laica e indipendente, fondata nel 1961, impegnata nella lotta contro la povertà e per i diritti umani.
    Come organizzazione non governativa realizza progetti di cooperazione internazionale, con l’obiettivo di favorire l’autosviluppo delle comunità locali, in appoggio alle organizzazioni contadine e alla società civile. È riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri Italiano e dall’Unione Europea. In Italia opera in particolare nel campo dell’educazione alla cittadinanza mondiale e della comunicazione per lo sviluppo, propone percorsi formativi, di animazione e dialogo interculturale per le scuole, promuove iniziative e campagne di sensibilizzazione, gestisce spazi e attività dedicate ai giovani. Nel Distretto Sociale Barolo svolge attività di accoglienza di donne rifugiate politiche in struttura residenziale.

     

    Responsabile: Dott.ssa Barbara Spezini

  • ISTITUTO DELLE FIGLIE DI GESÙ BUON PASTORE

    L’istituto S. Maria Maddalena è stata in origine la Casa Madre della congregazione delle Figlie di Gesù Buon Pastore. La congregazione intende tradurre nell’attività che svolge l’intuizione e la passione educativa della venerata fondatrice Giulia Colbert di Barolo. Tale attività educativa è proseguita per circa 150 anni. Attualmente nella casa vengono svolte diverse attività educative.

    Superiora: Suor Ave Tago

    Educatrice: Suor Patricia Guerrero Angel

  • COOPERATIVA ACCOMAZZI

    Cooperativa storica torinese impegnata a favore di donne e bambini in difficoltà. Nata per rispondere alle esigenze di tutela del diritto del bambino di mantenere il proprio benessere, anche in caso di traumi, separazioni, violenze domestiche, abusi, percorsi migratori difficili. L’attenzione del gruppo appartamento è posta in modo particolare al mantenimento del rapporto mamma-bambino; pertanto l’ospitalità è offerta ad entrambi.
    In questa cornice, pensata e costruita in più di trent’anni in collaborazione con il Comune di Torino, il Gruppo Appartamento ha caratteristiche "sperimentali" che lo rendono unico in Piemonte per motivi strutturali (piccoli alloggi per rimanere famiglia) e per il rapporto con gli educatori, che svolgono un’azione di accompagnamento senza mai sostituirsi alla figura genitoriale.

     

    ResponsabilI: Dott.ssa Margherita Francese

  • ARCOLEM

    I laboratori dell’associazione Arcolem formano giovani al restauro dell’arte sacra.

     

     

    Presidente: Don Marino Basso

     

  • PASTORALE MIGRANTI

    L’Ufficio per la Pastorale dei Migranti (UPM) è un organismo pastorale costituito dall’Arcivescovo di Torino per favorire l’evangelizzazione dei migranti. Le priorità operative di oggi sono rappresentate dall’accoglienza e dall’integrazione dei migranti, nonché dal dialogo interculturale. Opera della diocesi di Torino in collaborazione con le istituzioni civili (Comune, Provincia, Regione), partecipa a numerosi tavoli di coordinamento territoriali o tematici.
    Nell’ambito del proprio mandato ecclesiale, l’UPM lavora per creare e sostenere le comunità cattoliche straniere (comunità africane - anglofona e francofona -, filippina, romena), rendendo possibile la partecipazione a celebrazioni in lingua, percorsi di catechesi per adulti e percorsi di inserimento nelle Parrocchie. Sempre in quest’ambito UPM promuove il dialogo ecumenico con le confessioni cristiane non cattoliche e il dialogo inter-religioso. Realizza a titolo gratuito circa 9.000 interventi annui a favore dei migranti.

    Responsabile: Dott. Sergio Durando

     

  • FONDAZIONE DON MARIO OPERTI

    Strumento operativo in grado di sostenere ed integrare, con uno sguardo laico e proattivo, l’opera sociale della Chiesa di Torino in piena autonomia, la Fondazione è attenta alle trasformazioni, all’evoluzione sociale, ai bisogni e alle risorse. Realizza iniziative che riguardano tematiche di importante impatto sociale, quali la casa, il lavoro, l’educazione e l’orientamento lavorativo. I suoi beneficiari sono persone in difficoltà a rischio di esclusione sociale. La Fondazione opera con il principio di sussidiarietà per fornire gli strumenti e l’accompagnamento per avviare le persone verso una piena autonomia, superando la mera assistenza economica.

     

    Responsabile: Cav. del Lavoro Mariella Enoch

  • COOP. SOCIALE MIRAFIORI

    Dal 2003 è attiva una comunità alloggio per minori con problemi di disagio psicologico e sociale. Centro di ricerca e di attività in campo psico-pedagogico ha sviluppato competenze in campo socio-educativo, gestendo attività diurne e residenziali per bambini, e attività socio-sanitarie in collaborazione con gli ospedali torinesi. In accreditamento con il Comune di Torino, la Cooperativa gestisce - nel Distretto Sociale Barolo - Comunità Giulia, destinata all’inserimento di bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 17 anni che presentano problematiche di tipo psico-sociale e che diviene la loro dimora abituale per un periodo temporaneo (breve, medio, lungo).

     

    Presidente: Luca Cordaro

  • ASSOCIAZIONE CILLA

    L’Associazione gestisce dal 2012, nel Distretto, Casa Cilla, residenza che accoglie le famiglie di bambini che si trasferiscono in Città, per periodi più o meno lunghi, a motivo di cure mediche. L’offerta di ospitalità consiste nel mettere a disposizione la struttura di una casa di accoglienza dotata di 25 posti letto, in camere doppie e/o triple, tutte dotate di servizi propri, tre mini appartamenti autonomi e luoghi comuni per la convivenza familiare tra gli ospiti.

    Responsabile: Marco Vignati

  • HOUSING GIULIA

    Complesso di 3.000 metri quadri, completamente riqualificato in quello che fu il Rifugio delle Maddalenine, progettato dall’Opera Barolo in collaborazione con la Regione Piemonte, il Comune di Torino, la cooperativa Di Vittorio. È affidato alla cooperativa Co-abitare, Ente Gestore delle principali strutture di housing sociali torinesi.
    Darà ospitalità temporanea (da 6 a 36 mesi) in circa 50 unità abitative a quasi 100 persone in situazione di momentanea difficoltà abitativa. La struttura polifunzionale sarà anche residenza universitaria e foresteria. È concepita come struttura con forte valenza educativa.

     

    Responsabili Co-abitare: Dott. Guido Geninatti - Dott. Andrea Biondello

     

    www.housinggiulia.it

  • BARTOLOMEO e C.

    L’Opera Barolo collabora con questa Associazione che si occupa delle persone senza fissa dimora con la co-progettazione di attività di fundraising ed eventi di accoglienza dedicati ai loro assistiti.