IL PALAZZO

Palazzo Barolo non è solo è il luogo da cui ha avuto inizio l’Opera Pia Barolo, ma anche uno dei più significativi e meglio conservati esempi di dimore nobiliari della Torino barocca aperte al pubblico.

L'edificio occupa, quasi completamente, un intero isolato in via delle Orfane, fino a Piazza Savoia. Fu costruito alla fine del Seicento da Gian Francesco Baroncelli come ristrutturazione della casa già posseduta dal Conte Ottavio Provana di Druent, «primo scudiero» e «gran guardarobiere» di Vittorio Amedeo II di Savoia. Nel palazzo abitarono l'unica figlia del conte Ottavio, Elena Matilde, con il marito, marchese GerolamoGabriele Falletti di Barolo. Nel 1727 l’edificio passò in eredità a Ottavio Giuseppe, loro primogenito, che intorno alla metà del Settecento ne affidò la modifica a Benedetto Alfieri per adeguarlo al gusto rococò. Il Palazzo è stato la residenza della famiglia Falletti fino agli ultimi Marchesi di Barolo, i coniugi Tancredi e Giulia.

Elementi salienti dell’architettura del Palazzo, la facciata, l’atrio e lo scalone a forbice, realizzati a partire dal 1692 su progetto dell’architetto Gian Francesco Baroncelli.

All’interno è possibile ammirare il salone centrale al piano nobile - prestigioso ambiente che presenta una volta dipinta da Mattia Bortolini - l’ala Alfieriana (Sala Mozart, Sala degli Specchi e Salottino cinese), l’appartamento di Silvio Pellico e l’appartamento ottocentesco dei Marchesi. Quest’ultimo, collocato nell’“ala nuova”, è costituito da quattro sale – sala del biliardo, anticamera azzurra, camera da letto e gabinetto – caratterizzate da soffitti a scomparti, volte affrescate, dipinti ad olio, boiseries e ricchi apparati decorativi.

Il ritrovato splendore di Palazzo Barolo è frutto anche dei lavori di restauro degli appartamenti posti al piano nobile. Avviati nel 2012 con l’impostazione metodologica e il coordinamento tecnico-scientifico della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte, sono stati possibili anche grazie al finanziamento della Compagnia di San Paolo e della Fondazione CRT (affresco Alcova) e hanno riguardato i manufatti più degradati presenti negli appartamenti.  

Grazie all’impegno dei volontari, il palazzo è aperto al pubblico. Frequentemente ospita mostre ed eventi artistici.

Visite per le scuole: Palazzo Barolo scuole.pdf

 

Orario di visita

lunedì: chiuso;

martedì - venerdì: 10.00 - 12.30, 15.00 - 17.30;

sabato e domenica: 15.00 - 18.30;

Visite guidate alle 10.30, 11.30, 15.30, 16.30 (17.30 solo sabato e domenica).

La biglietteria chiude un'ora prima. 

Biglietto d’ingresso: 

Biglietto per gli appartamenti storici: € 5.00
Biglietto per l'esposizione "Il Barolo e le sue etichette" e "La tavola dei Marchesi": € 5.00
Biglietto cumulativo Palazzo e mostre: € 8.00  

Prenotazione obbligatoria per gruppi e scuole (minimo 10).

Per prenotazioni e informazioni contattare il Palazzo: T. 011 2636111 - palazzobarolo@arestorino.it

Per rimanere sempre aggiornato sulle attività si può aderire alla nostra newsletter scrivendo a : palazzobarolo@arestorino.it

Chiusure festività annuali:

1 Gennaio, 24 Dicembre, 25 Dicembre,  31 Dicembre. Sono possibili ulteriori chiusure o aperture straordinarie durante l’anno.

Chiusura estiva museo: dal 30 luglio al 19 agosto compresi

 

  • OPERA BAROLO E IMMAGINAZIONE E LAVORO: UN'ALLEANZA EDUCATIVA A FAVORE DEI GIOVANI

    Inaugura oggi, nel polo scolastico S. Anna gestito dall’Opera Barolo a Moncalieri (che cura l’educazione di 316 allievi in quella sede),  con la benedizione  di SE l’Arcivescovo di Torino, Presidente dell’Ente-  una  nuova scuola guidata dall’ente di formazione Immaginazione e Lavoro. Il nuovo servizio, in locali completamente rinnovati grazie a un mutuo pay for results,  è  volto al contrasto dell’abbandono scolastico degli adolescenti, con l’emersione dei talenti individuali nel saper fare e nel...
  • OLTRE. TRA DENTRO E FUORI. DISEGNI E FOTOGRAFIE DAL CARCERE DI TORINO.

    Inaugura oggi a Palazzo Barolo la mostra Oltre. Tra dentro e fuori, evento satellite del progetto-festival LiberAzioni – l'arte dentro e fuori. L’esposizione, curata da Elena Patrignani  in  collaborazione con Rasha Shokair , Valentina Noya,  Forme in Bilico, Artenne, Nuova Icona e il Polo PARI, Polo delle Arti Relazionali e Irregolari, è il momento culminante di due percorsi separati ma paralleli, che si sono sviluppati all’interno della Casa Circondariale Lorusso Cutugno di Torino e ideati dall’Associazione Museo Nazionale del...
  • "IL BAROLO E LE SUE ETICHETTE" E "LA TAVOLA DEI MARCHESI" A PALAZZO FALLETTI DI BAROLO

      In occasione di Grapes in Town – La vendemmia a Torino, Palazzo Barolo proporrà due diverse iniziative per raccontare il rapporto di Giulia e Carlo Tancredi Falletti con la storia del vino Barolo volto allo  sviluppo sociale ed economico dei loro territori. Dal 12 al 20 Ottobre sarà esposto il servizio di grande rappresentanza della Marchesa Giulia di Barolo, mentre dal 12 Ottobre al 10 Novembre le cantine del Palazzo ospiteranno 300 etichette storiche del vino Barolo. Grapes in Town – La vendemmia a Torino è promosso...
  • INSIEME, SIAMO IL CAMBIAMENTO. IMPEGNO PER LA SOSTENIBILITÀ

      Le Scuole gestite dall’Opera  Barolo si rinnovano nelle strutture e nei programmi pedagogici. L’impegno verso la sostenibilità ambientale e sociale, si legge come narrazione negli ambienti scolastici, fa parte dei piani pedagogici, ed è perseguito con  un piano di  ristrutturazioni. Dall’A.S. 2018, in collaborazione con la società di ristorazione AMIS,  a ogni allievo viene consegnata una borraccia personalizzata, alimentabile da fontanelle interne.Un progetto che rientra in un disegno...
  • INAUGURAZIONE DEI NUOVI SPAZI ALLA SCUOLA BAROLO DI ALTESSANO

      Si ritorna sui banchi anche nella Scuola Primaria Barolo di Altessano, attiva dal 1837. I 240 allievi troveranno una sorpresa ad attenderli: tre nuove aule e un restyling completo del cortile interno. Tali interventi architettonici sono soltanto l'ultimo intervento nell'ambito di un programma di trasformazione e ottimizzazione dell'edificio scolastico, avviato dall’assunzione della gestione diretta della scuola da parte dell’Opera Barolo nel 2008, volto alla sicurezza, all’ampliamento della capienza e all’innovazione della didattica (laboratori,...
  • TANCREDI ACCOGLIE LAWRENCE

      La tomba del Marchese Carlo Tancredi di Barolo - già Decurione della Città, promotore e finanziatore del Cimitero Monumentale, grande pedagogo e innovatore sociale- si fa porto accogliente per ospitare, con dignità e rispetto, le spoglie di coloro che non hanno terra. Sancito un accordo tra l’Opera Barolo e l’Amministrazione cittadina. Da agosto trova pace Lawrence Irimoren, cittadino nigeriano, senza famiglia,  scomparso a Torino. In autunno arriverà la salma di Beauty, la mamma nigeriana, gravemente...
  • CHIUSURA ESTIVA APPARTAMENTI STORICI PALAZZO FALLETTI DI BAROLO

    Si informano i gentili visitatori che gli appartamenti storici di Palazzo Falletti di Barolo rimarranno chiusi al pubblico dal 30 luglio al 18 agosto compresti. L'attività museale riprenderà martedì 20 agosto con i consueti orari. Buone vacanze dal Consiglio d'amministrazione, lo staff ed i volontari dell'Opera Barolo!
  • FIORI DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE A PALAZZO BAROLO

      Palazzo Barolo propone nella serata del 18 luglio una suggestiva visita all’interno dei suoi appartamenti storici. Il Palazzo, illuminato dalle luci delle candele, sarà lo scenario di un percorso multisensoriale dedicato ai fiori e ai loro profumi. ** La delicatezza e la grazia dei fiori presenti negli affreschi di Palazzo Barolo saranno i protagonisti di un originale percorso multisensoriale volto a coinvolgere i visitatori alla scoperta dell’arte, della storia e dei profumi. Palazzo Barolo, illuminato dalle sole luci delle candele,...