WELFARE

Ciò che stava a cuore ai Marchesi di Barolo era la promozione dello sviluppo umano. La Marchesa fondò l’Opera Barolo come un vero e proprio “sistema” al servizio del bene comune, per proseguire le azioni intraprese con il marito a favore dell’inclusione sociale: dall’assistenza, all’istruzione, all’avviamento al lavoro, realizzate nel tempo con le congregazioni religiose fondate.
Oggi l’Opera Barolo mantiene vivo il messaggio dei Marchesi, proseguendone le attività nell’omonimo Distretto Sociale avviato da loro nel 1829, unitamente ad altre numerose progettualità, in collaborazione con agenzie del Terzo Settore e con gli Enti locali, in principio di sussidiarietà.

 

 

 Il “Distretto Sociale Barolo”.

Collocato tra via Cottolengo e via Cigna, il “Distretto Sociale” è una vera e propria cittadella della promozione umana che sostiene, oggi come 150 anni fa, donne in difficoltà, giovani fragili, detenuti, migranti, emarginati.
Al suo interno sono presenti 13 realtà che rispondono annualmente ai bisogni di oltre 20mila persone.
Il Distretto è un luogo in costante trasformazione. Nel 2013 hanno trovato casa le donne rifugiate protette dal CISV, che le accompagna con programmi di educazione e avviamento al lavoro. Nell’autunno 2014 - a seguito di una profonda ristrutturazione di uno degli edifici a cura dell’Opera, della Diocesi di Torino con l’aiuto della Compagnia di San Paolo - si è insediata nel Distretto la Pastorale Migranti che ogni giorno dà assistenza a 350 persone immigrate.
Nell'ottobre 2015 dopo la ristrutturazione di uno stabile di 3.000 mq. è stata inaugurata l'Housing Giulia, struttura sociale che accoglie quasi cento persone in temporanea difficoltà economica e abitativa in quasi 50 unità abitative.

 

 

  • LA SOLIDARIETÁ É UN ARTE

      A TORINO, NEGLI SPAZI DI HOUSING GIULIA, IL LABORATORIO SOCIALE DI OPERA BAROLO DOVE CREATIVITA E CULTURA DIVENTANO ACCELERATORI DI CAMBIAMENTO      Questo mese raccontiamo una bella storia d'amo­re, dove l'arte esprime la bellezza della solidarietà, l'amore al servizio del prossimo che non smette mai di sorprenderei. La nostra sto­ria ci conduce dritti in Piemonte, nel cuore di Torino, in un'ampia porzione urbanistica che unisce il centro stori­co della città alla prima periferia mul­ticulturale. Siamo...
  • DISTRETTO SOCIALE BAROLO: VERSO UN POLO DI PROSSIMITÀ CITTADINO PROTOCOLLO 2020 - 2023

      È stato firmato il protocollo 2020-2023 che conferma l’impegno della Città di Torino, della Regione Piemonte, di Fondazione CRT e Fondazione Compagnia di San Paolo, insieme con l'UIEPE (Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna), a continuare il lavoro comune per sostenere le attività del Distretto Barolo. I legali rappresentanti di ciascuno degli Enti hanno firmato il rinnovo della convenzione, valida ora fino al 31 dicembre 2023.  A causa delle restrizioni imposte dalla pandemia le firme per il rinnovo del protocollo sul...
  • MAI COME OGGI ABBIAMO AVUTO BISOGNO D’ARTE

    Oriana Persico e Salvatore Iaconesi, coppia nella vita e nell’Arte scelgono Torino per un momento speciale della loro vita. L’Opera Barolo li accoglie in residenza, come ha già fatto con altri artisti nella sua lunga storia.   ***   Nel 2021 Opera Barolo accoglie in residenza a Palazzo Oriana Persico e Salvatore Iaconesi, coppia nella vita e nell’Arte.  E’ nel Dna dell’istituzione sabauda la relazione con gli Artisti. I Fondatori, i Marchesi Giulia e Tancredi, hanno sempre nutrito  la loro visione di...
  • BUON NATALE DAL DISTRETTO SOCIALE BAROLO!

      In occasione della Festa di Natale 2020 Spazio BAC insieme a Opera Barolo ha realizzato una festa speciale con famiglie, beneficiari, operatori, volontari del Distretto Sociale Barolo. Il percorso artistico itinerante si è ispirato alle antiche tradizioni delle cantate natalizie e al presepe vivente, simbolo dell'umanità in attesa. Nei numerosi cortili del Distretto gli artisti hanno incontrato gli abitanti e compiuto un rito di dono-controdono con canti, musica, pani, danze e candele simboli di prossimità, speranza e gioia.  
  • NATALE AL DISTRETTO

      La pandemia colpisce duramente anche le idee e i momenti di festa. L'Opera Barolo ha deciso, per quest'anno, di rinunciare ad ogni momento celebrativo a Palazzo, per evitare ogni possibilità di contagio. Non ci sarà, pertanto, il tradizionale scambio di auguri né alcun altro momento di incontro nei locali storici.    Rimane, invece, la proposta della festa al Distretto, che è comunque luogo quotidiano di incontro per i molti che accedono ai servizi e per gli operatori, volontari e no, che al Distretto lavorano e vivono....
  • SEGNALI D'ITALIA - L'ENERGIA DEL CAMBIAMENTO

      L'Opera Barolo «in mostra» lungo le vie, le strade, i trasporti di Torino. Grazie alla compagna «Segnali d'Italia» le attività del Distretto saranno richiamate su cartelloni pubblicitari e nelle locandine dei mezzi pubblici. L'iniziativa è di IGP Decaux, l'agenzia specializzata in comunicazione esterna che ha avviato anche a Torino, in collaborazione altri partner importanti (Edison, La stampa e altri) un'iniziativa coordinata per far conoscere le «agenzie del cambiamento»: cioè le persone, le storie, i servizi che...
  • UNA MOSTRA CHE UNISCE: ARTE, CULTURA, ECONOMIA E SOCIALE.

    La “zona rossa” che ha chiuso i musei e gli spazi espositivi, non ferma l’esposizione che la Piazza dei Mestieri ha voluto realizzare nell’ambito del suo annuale cartellone degli eventi culturali, insieme all’Opera Barolo e ad Anna Benso. La mostra “La Strada come galleria d’arte: manifesti pubblicitari 1904-1968” potrà continuare ad essere vista sui canali social e web della Piazza dei Mestieri. Attraverso brevi filmati condotti dal giornalista Marco Basso, si potrà visitare parte della mostra in un modo inconsueto,...
  • "ORANGE THE WORLD: FUND, RESPOND, PREVENT, COLLECT", DOMANI AL VIA LA CAMPAGNA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

    In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, prende il via la campagna globale "Orange the World: Fund, respond, prevent, collect", che durerà 16 giorni, fino al 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti umani. Coordinata e promossa da UN Women, la campagna è una chiamata globale ad aumentare i fondi per iniziative a tutti i livelli, assicurare servizi essenziali per le donne vittime di violenza durante la pandemia Covid-19, focalizzarsi sulla prevenzione, e raccogliere dati e utilizzarli in maniera...