L'EDUCAZIONE

Il motivo per cui il nostro Ente gestisce la scuola primaria “Barolo” ha origini nella storia dei fondatori, i Marchesi di Barolo.

Già nella prima metà dell’ottocento i Marchesi avevano intuito come la scuola poetesse essere un formidabile mezzo per aiutare le classe più deboli. L’educazione dei bambini poneva le basi per una vita migliore. Si era in un epoca in cui la scuola pubblica gratuita praticamente non esisteva. Nel 1821 viene aperta dai Marchesi una scuola femminile a Borgo Dora. Le bambine infatti erano i soggetti più deboli nel panorama dell’infanzia, le prime scuole pubbliche saranno infatti esclusivamente maschili. Fin dall’inizio la presenza della comunità religiosa delle Suore di S.Anna è stata una importante risorsa in termini educativi e di testimonianza cristiana. Le suore sono presenti fin dalla fondazione della scuola (in principio solo femminile) avvenuta nel 1837.

Alla luce della storia e dei fini istituzionali dell’Opera Barolo Consiglio ritiene che la scuola debba avere le seguenti caratteristiche:

1) Proporre un’educazione cattolica (secondo quanto riportato nell’art.84 del testamento della Marchesa Giulia di Barolo) mediante l’uso della didattica, del gioco, delle attività collaterali

2) Mirare alla partecipazione dei genitori alla proposta educativa della scuola

3) Essere aperta a tutte le famiglie che condividono il progetto educativo della sciola agevolando quelle meno abbienti e chiedendo contributi al funzionamento in funzione del reddito

4) Prevedere forme di aiuto ed assistenza nel caso di condizioni di indigenza o difficoltà

5) Riguardo alle attività didattiche e più in generale educative mirare all’eccellenza riguardo la qualità ed all’avanguardia rispetto all’uso di tecniche e mezzi così come testimoniato dall’attività dei Marchesi, sempre in anticipo sui tempi ed attenti a cogliere il meglio e ad applicarlo per il bene del prossimo

6) Curare in modo particolare l’insegnamento della religione cattolica con particolare attenzione al patrimonio culturale trasmesso dai Marchesi

7) Particolare attenzione alla diagnosi precoce dei disturbi dell’apprendimento e programmi di affiancamento e recupero degli allievi con questo tipo di problemi.

Oggi la scuola conta circa 240 allievi suddivisi in due sezioni di scuola primaria.

www.scuolabarolo.it

  • PROSEGUIMENTO ATTIVITA' ED APERTURA UFFICI

    In osservanza al DCPM 9 marzo 2020 relativo all'emergenza sanitaria in corso, Vi comunichiamo che gli uffici della sede di Via Delle Orfane 7 a Torino rimarranno chiusi fino ad ulteriore comunicazione. Le attività principali del nostro Ente continueranno ad essere svolte tramite smart working in orario ridotto dal lunedì al venerdì in orario 9-13.  Seguiranno ulteriori comunicazioni in base all'evolversi della situazione.  
  • POP-APP 2020. CONVEGNO INTERNAZIONALE E INIZIATIVE SUL LIBRO ANIMATO

      Siamo lieti di presentarvi POP-APP 2020, un programma integrato di iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale dei libri animati, prosecuzione del progetto avviato nel 2017 dalla Fondazione Tancredi di Barolo in collaborazione con Sapienza Università di Roma. Il programma prevede: il Convegno POP-APP. International Conference, che si terrà giovedì 27 e venerdì 28 febbraio 2020 a Palazzo Barolo, Torino l’avvio del Centro Studi POP-APP e della rivista online “Journal of Interactive...
  • "IL CARCERE TRA FATICHE, SPERANZE E PROGETTI DI RISCATTO" MERCOLEDÌ 12 FEBBRAIO ALLE ORE 16.00 - PALAZZO BAROLO

      Nella giornata di mercoledì 12 febbraio alle ore 16 si terrà la presentazione del cortometraggio "LA MADRE E IL SUO PRINCIPE" di Roberto Agagliate. Ispirato a una fiaba Rom, il cortometraggio, è parte del percorso realizzato dalle ACLI di Torino, come supporto alla relazione di un gruppo di giovani madri detenute presso la Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” – ICAM di Torino, dove vivono con i propri figli 0-6 anni. Il compito dell’essere madre. A seguire:  LA SOCIETÀ CIVILE CHE OPERA IN CARCERE: ESPERIENZE DI...
  • RASSEGNA SINGOLARE E PLURALE 2020 PARI, POLO DELLE ARTI RELAZIONALI E IRREGOLARI E INGENIO ARTE CONTEMPORANEA UN PROGETTO DI CITTÀ DI TORINO E OPERA BAROLO A CURA DI ARTENNE E FORME IN BILICO

      Due mostre e laboratori  da domenica 9 febbraio a martedì 10 marzo  MARGINI e QUELLO CHE SOGNANO I LUPI  a cura di Roberto Mastroianni e Tea Taramino  inaugurazione sabato 8 febbraio dalle 18 alle 20  Durante l'evento sarà possibile partecipare al progetto Cartografia Umana di e con Alessia Panfili, Alessandra Atzori, Monica Olivieri e Milena Tipaldo e assistere a una live painting con Mrfijodor.  Entrambe le mostre - anche se con modalità diverse - indagano e restituiscono attraverso l'arte quello che avviene sui...
  • OLTRE LO SPECCHIO SOCIETÀ E COSTUME NEL RITRATTO FOTOGRAFICO OTTOCENTESCO DAL 1° FEBBRAIO AL 5 APRILE 2020 A PALAZZO FALLETTI DI BAROLO

      La mostra illustra la vivace società italiana del XIX secolo, partendo dai ritratti fotografici, rappresentazioni realistiche, veri e propri pezzi di storia. Abiti, occhiali e oggetti preziosi arricchiscono il percorso espositivo, riflesso dei simboli ritratti nelle fotografie. Nessun genere si sviluppò quanto il ritratto fotografico, divenendo parte del costume e indice di una cultura sociale e politica. Il successo fu tale che la sua invenzione decretò un progressivo ampliamento della visibilità culturale e politica delle classi più...
  • SESTO CONCERTO DI REGIE SINFONIE - PALAZZO FALLETTI DI BAROLO

    Dopo il trionfale concerto del 17 dicembre che ha chiuso la terza edizione di Intrecci Barocchi, con I Musici di Santa Pelagia che hanno eseguito con l’Academia Montis Regalis, l’Accademia Corale Stefano Tempia e il Coro Maghini il Messiah di Georg Friedrich Handel sotto la direzione di Antonio Florio, sabato 25 gennaio 2020 alle ore 17 nel Salone d’Onore di Palazzo Barolo (ingresso da Via Corte d’Appello 20) la quattordicesima edizione di Regie Sinfonie inaugura l’anno nuovo con il...
  • POLO DELLE ARTI RELAZIONALI E IRREGOLARI: PRESENTAZIONE DELLA MONOGRAFIA DI LUIGI CURCIO

    Mercoledì 13 novembre alle ore 17.30, presso le Cantine di Palazzo Barolo, verrà presentata al pubblico la monografia di Luigi Curcio “LA CONQUISTA DEL MIO CORPO È IL MIO TRAGUARDO“. Sarà presente l’artista, interverranno Roberto Mastroianni, Tea Taramino e Federica Massolo.   Luigi Curcio  unisce modalità espressive classiche e innovative, linguaggi antichi e contemporanei, attraversando la pittura figurativa e astratta, per dar forma sculture, vetrate, og­getti, dipinti, installazioni che sono da considerarsi...
  • A-COLLECTION A PALAZZO PAROLO

    L’Arte e l’Economia  circolare Prima tappa internazionale di A Collection: stupendi arazzi d’artista realizzati in plastica riciclata dal Maestro tessitore Giovanni Bonotto   Parte da Torino, in occasione dell’Art Week, il 31 ottobre (fino al 15 dicembre) la prima tappa di presentazione internazionale  di A Collection, un grande progetto che intreccia la ricerca contemporanea di giovani, ma affermati artisti del panorama italiano alla visione creativa delle nuove tecniche di tessitura. Il progetto prende forma in 10+1 affascinanti...