L'EDUCAZIONE

 

L’Opera Barolo, ente erede dei Marchesi, ha deciso di scendere in campo nella gestione diretta della scuola, per favorire la radicale trasformazione della scuola, necessaria a rispondere alle sfide della contemporaneità, per preparare le nuove generazioni a comprendere  e abitare i cambiamenti di una società globalizzata e multietnica.

Nel 2008  l'Ente ha assunto dalla Congregazione delle Suore di Anna la gestione della Scuola Elementare Paritaria di Altessano, investendo nell’organizzazione, nei piani di offerta formativa; nell’adeguamento dell’immobile. In pochi anni, ha raddoppiato le sezioni, con la presenza preziosa della  Comunità delle suore S. Anna. 

Oggi l’Opera Barolo prende in carico il complesso dell’Istituto S. Anna di Moncalieri.

A seguito di una analisi delle migliori esperienze di educazione nel paese e al confronto  con i protagonisti del mondo dell’istruzione, tra cui la Fondazione G.Agnelli e la  Fondazione Tancredi di Barolo, l’Ente ha avviato a Moncalieri con il corpo docente un cantiere di innovazione.

Considerando come il periodo di età dai 3 ai 6 anni rappresenti la base per lo sviluppo delle potenzialità cognitive e relazionali dei bambini, l’Opera ha deciso di adottare per la scuola dell’infanzia l’approccio  Reggio Children: questa filosofia educativa per le scuole d’infanzia ideata a Reggio Emilia dal pedagogo Loris Malaguzzi per le scuole pubbliche, si fonda sullo sviluppo dei talenti di espressione e sulle intelligenze multiple di ciascun bambino all’interno dei gruppi,  con un lavoro collegiale di tutti i docenti, in alleanza con le famiglie, la presenza di figure specializzate come l’atelierista per l’emersione del potenziale creativo ed emozionale.

L’approccio, di ispirazione a scuole di tutto il mondo, è considerato tra i migliori metodi a livello internazionale per questa fascia di età, dal prof. Howard Gardner dell’Università di Harvard, uno dei massimi esperti mondiali dell’apprendimento.

Con la consulenza della Fondazione Reggio Children, l’Opera Barolo ha avviato il percorso formativo con i docenti che proseguirà con un affiancamento sul campo e che genererà uno scambio, un ponte, con i successivi livelli.

L’edificio è il primo libro di testo. Con Reggio Children è stato co-progettato un intervento strutturale sull’edificio esistente con esiti sorprendenti: colori gioiosi scelti in base all’efficacia bio-psico-sociale della cromoterapia, grandi spazi “Agorà” per la socializzazione, pareti di cristallo per rendere luminoso, “trasparente” e osmotico l’ambiente.

Le opere di adeguamento del complesso educativo, realizzate negli scorsi mesi estivi, rappresentano un esempio di intervento sull’architettura esistente per realizzare ambienti adatti ai nuovi obiettivi pedagogici.

Nel complesso di Moncalieri contribuiranno all’educazione i partner culturali dell’Opera Barolo, in primis il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli, già attivo ad Altessano per lo sviluppo della creatività dei bambini.

 

www.scuolabarolomoncalieri.it 

  • Regie Sinfonie – Jean Philippe Romeau – Piéces de clavicin en concert

    Regie Sinfonie VIII Stagione Concertistica di musica antica e barocca Jean Philippe Romeau – Piéces de clavicin en concert I Musici di Santa Pelagia Sabato 22 febbraio 2014 – ore 21:00 Palazzo Barolo – Torino Premier concert: La Coulicam – La Livri – Le Vézinet Deuxième concert: La Laborde – La Boucon – L’agaçante – Premier menuet – Deuxième menuet Troisième concert: La Lapoplinière – La timid – Premier rondeau – Deuxième rondeau – Premier tambourin – Deuxième...
  • Concerto di Viole

    14 febbraio 2014 ore 10 - Palazzo Barolo, via Corte d’Appello 20, Torino Incontro per gli studenti delle scuole superiori nell’ambito del progetto Di che musica 6? – Percorsi interdisciplinari per le Scuole Superiori a cura di  Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e Istituto Musicale Città di Rivoli in collaborazione con Opera Barolo   Dopo il grande successo dei primi due appuntamenti, prosegue Di che musica 6? – Percorsi interdisciplinari per le Scuole Superiori, ciclo di incontri gratuiti tra...
  • Carnevale a Palazzo Barolo

    Sabato 7 febbraio  dalle 15 alle 19 A Palazzo Barolo iniziano i preparativi per il Carnevale. Si allestiscono le più belle toilettes, i gioielli più scintillanti, si controllano i menu e  la musica, come se si preparasse un ballo. Seguiteci in questa giornata di Festa nelle sale storiche del Palazzo, dove scopriremo come si viveva, quali erano le mode e le usanze, come ci si vestiva per queste importanti occasioni. Potremo ripercorrere la storia della moda attraverso i ritratti di coloro che abitarono e grazie alla presenza di rievocatori che animeranno...
  • Insieme sorridiamo. In musica.

    Mercoledì 4 febbraio alle ore 21.00, Palazzo Barolo, nella sua politica di cooperazione con le onlus del territorio ospita “Capriccio romantico”, un concerto organizzato da “Insieme Sorridiamo”, un’associazione caritatevole costituita da una rete di studi odontoiatrici per prestare assistenza per la salute orale a pazienti bisognosi. L’ente rivolge assistenza odontoiatrica in particolare a bambini ed adulti segnalati dalla Caritas, dalle comunità per minori in affido e promuove la cultura della salute del cavo orale attraverso...
  • LA GRANDE MUSICA DEL MAESTRO EZIO BOSSO A PALAZZO BAROLO

    Tre giorni di “Studio Aperto”, per condividere liberamente l’arte del compositore torinese di fama internazionale. L’Opera Barolo e il musicista Ezio Bosso aprono per la terza volta le porte dello storico Palazzo di via Corte d’Appello a chiunque in città desideri fare musica con il Maestro: il 30  dalle ore 14.00 alle ore 19.00 il  31 gennaio e il 1° febbraio dalle ore 10.00 alle ore 18.00 «Zusammenmusizieren» (far musica insieme) sarà l’occasione...
  • Un convegno per i 150 anni dalla morte di Giulia di Barolo

    GIULIA DI BAROLO. PATRIMONIO DI UMANITÀ, VALORE DI UN’ESPERIENZA SABATO 18 GENNAIO 2014 – ORE 9.30 – PALAZZO BAROLO
  • 150 ANNI DI OPERA BAROLO

    Opera Barolo compie 150 anni e venerdì 17 gennaio dà il via all’anno celebrativo con un momento pubblico rivolto alle istituzioni, alla comunità, e ai partner che collaborano con l’ente. A Palazzo Barolo, nella storica dimora dei Marchesi di Barolo, l’Opera presenta il “sistema” delle attività e dei progetti, futuri e attuali, che in questi anni l’hanno vista al centro della vita sociale di Torino. E’ l’occasione per presentare al territorio le iniziative, i valori e il metodo dei Marchesi Tancredi e...
  • OPERA BAROLO: 150 ANNI DI WELFARE PER TORINO

    Un nuovo complesso di 3mila metri quadri nel cuore storico di Torino con 43 unità immobiliari a costi sostenibili, in social housing per oltre 80 persone: un progetto concepito per la prima volta in modo integrato con le 13 realtà assistenziali già attive negli stessi spazi e impegnate nella risposta ai principali bisogni sociali. Sarà pronto nella primavera 2015 tra le vie Cigna e Cottolengo, nel cosiddetto Distretto Sociale dell’Opera Barolo. Con questo dono alla città Opera Barolo festeggia i 150 anni dalla fondazione e conferma la sua...