IL PALAZZO

L’ Archivio Storico. Custode di quasi 1000 anni di storia.
L’Opera Barolo è proprietaria e custode dell’Archivio delle famiglie Falletti, Provana e di molte altre famiglie collegate. Si tratta di un importante patrimonio, che tramanda la storia di alcune delle famiglie più antiche del Piemonte, oltre che la memoria della Città di Torino a partire dal XIII secolo. Accanto a questa prima sezione d’archivio, sono custodite anche le carte dell’Opera Pia fin dalla sua istituzione avvenuta nel 1864.
Nel corso degli anni, in molti hanno studiato l’archivio dell’Opera Pia Barolo - IPAB fino al 1992 e da allora Ente Morale privato “Opera Barolo” - identificandolo come uno dei principali archivi privati piemontesi per antichità e importanza. Inoltre, numerosi enti hanno collaborato con l’Opera Barolo sostenendo iniziative di tutela e promozione.

Accanto alle molte pubblicazioni realizzate, alle iniziative legate alla Chiesa di Santa Giulia in Torino e alle tesi di laurea, Regione Piemonte e Compagnia di San Paolo hanno contribuito finanziariamente alla realizzazione di un primo lotto di riordino dell’archivio, in stretta collaborazione con la Soprintendenza archivistica per il Piemonte e la Valle d’Aosta e il Corso di laurea in beni culturali archivistici e librari della Facoltà di lettere e filosofia dell’Università di Torino.

L’Opera Barolo, avvalendosi di personale altamente qualificato, ha avviato nel 2007 un primo intervento di riordino e digitalizzazione dell’archivio storico, completato nel 2015. Il progetto ha riguardato l’intero complesso documentario con l’obiettivo di testimoniare l’attività dei Marchesi di Barolo e la loro eredità morale e culturale, di favorire la conoscenza del Palazzo e di valorizzare la memoria della Città di Torino e del Piemonte con approfondimenti, pubblicazioni, iniziative ed esposizioni.

Le iniziative di valorizzazione.
Accanto alle operazioni di riordino dell’Archivio Storico della famiglia Barolo e dell’Archivio Storico dell’Opera Pia, sono state avviate – sempre in collaborazione con la Regione Piemonte, la Compagnia di San Paolo, la Soprintendenza archivistica, l’Università e la Città di Torino – alcune iniziative tese a valorizzare, a far conoscere e a rendere fruibili i documenti, i disegni e le fotografie.

Trascrizioni ed elaborazione di genealogie, bibliografie e strumenti di corredo.
Indicizzazione dei verbali delle riunioni del Consiglio di Amministrazione dell’Opera Pia Barolo.
L’archivio dell’Opera Pia Barolo conserva circa 70 volumi dei verbali delle deliberazioni del Consiglio di amministrazione dal 1864 al 1970. Si tratta di documenti di straordinario interesse, nei quali sono registrate le scelte dell’amministrazione, i lavori fatti, l’assistenza prestata e le modalità con le quali l’Opera ha saputo rispondere all’evoluzione delle esigenze storiche (due guerre mondiali, il terremoto di Messina, ecc.).

Digitalizzazione del patrimonio documentario.
Allo scopo di favorire la consultazione e di tutelare la conservazione dei documenti più importanti, l’Opera Barolo ha avviato una campagna di digitalizzazione dei materiali più preziosi e significativi conservati negli archivi. Sono state acquisite tramite fotografia digitale, nel rispetto degli standard nazionali, le immagini di tutte le pergamene, di tutti i documenti fino al 1499 e della maggior parte dei disegni (circa 6.000 riprese).

Catalogazione, digitalizzazione e restauro del fondo fotografico.
L’Opera conserva un piccolo, ma rilevante fondo fotografico riguardante il Palazzo e la Città.

Studi e pubblicazioni.
La messa a disposizione di un patrimonio documentario cartaceo e digitale di queste dimensioni e di tale importanza potrà certamente dare avvio ad una serie di studi e pubblicazioni

- opere caritative di assistenza e istruzione dei marchesi

- patrimonio culturale e materiale della famiglia Barolo e delle famiglie alleate

- consistenza patrimoniale dell’Opera Barolo

- Chiesa di Santa Giulia in Torino

- opera letteraria del Marchese Carlo Tancredi di Barolo

 

Per approfondimenti sulla storia dell’Archivio Storico, scarica qui il pdf Storia e stato attuale dell’Archivio storico: Approfondimento del “Progetto di studio sul patrimonio artistico e culturale dell’Opera Barolo”.

  • CHIUSURA APPARTAMENTI STORICI DI PALAZZO BAROLO 21 E 22 APRILE 2019

      Si informano i gentili visitatori che gli Appartamenti Storici di Palazzo Barolo rimarranno chiusi nei giorni 21 e 22 aprile 2019 in occasione delle feste Pasquali.   Il Vescovo di Torino S.E. Mons Cesare Nosiglia, il Consiglio d'Amministrazione e lo staff dell'Opera Barolo augurano una felice Pasqua a tutti.
  • SABATO 27 APRILE | TORINO JAZZ FESTIVAL, JAZZ BLITZ IN HOUSING GIULIA

      Per il terzo anno consecutivo Housing Giulia ospiterà un Blitz previsto dal Torino Jazz Festival e con gran piacere il ritorno di ArCoTe Jazz Quartet. Improvvisazioni nei luoghi dell’assistenza. Armonie nelle strutture di accoglienza. Ritmo e swing per chi non sa di conoscerli. Blue notes ad aprire orecchie, porte e muri. 20 minuti di jazz per 40 volte in tutta la città. Ingresso gratuito Jazz festival 2019- JAZZ BLITZ in Housing Giuliasabato 27 aprile ore 15.00 – inizio puntualeArCoTe Jazz Quartet, con:Andrea Franchetto (tromba...
  • AVVISO ESPLORATIVO FINALIZZATO ALL’ACQUISIZIONE DI MANIFESTAZIONI D’INTERESSE PER LA VALORIZZAZIONE DEL COMPLESSO IMMOBILIARE DENOMINATO “EX EDUCANDE” SITO PRESSO IL COMPLESSO SCOLASTICO S.ANNA DI MONCALIERI (TORINO)

      L’Opera Barolo intende promuovere un’indagine esplorativa per l’acquisizione di manifestazioni di interesse aventi ad oggetto proposte inerenti la gestione ed utilizzazione economica dell’immobile sito in Moncalieri presso l’Istituto Sant’Anna, previa esecuzione di interventi di risanamento, recupero e adeguamento funzionale della stessa in relazione all’attività da svolgervi. I settori di attività che l’Opera ritiene preminenti nell’ipotesi di utilizzo della struttura per servizi al...
  • UN DIPINTO RITROVATO RIPORTA PALAZZO BAROLO ALL’EPOCA DI MARCHESI - PRESENTAZIONE SABATO 23 FEBBRAIO 2019

      Grazie alla Città Metropolitana  è stata ritrovata un’opera che rappresenta il Salone d’Onore  di Palazzo Faletti di Barolo, unica fonte iconografica dell’epoca di Giulia Colbert, Marchesa di Barolo. Il dipinto di Lodovico Reymond, restaurato a cura dell’Opera Barolo, sarà in esposizione permanente a Palazzo. La presentazione avverrà il 23 febbraio in una apertura straordinaria serale di Palazzo Barolo, in cui il pubblico potrà vivere un’esperienza immersiva della vita al tempo dei...
  • IL TRIO FURIBONDO NEL SALONE D'ONORE DI PALAZZO BAROLO

      Sabato 16 febbraio 2019 alle ore 21 Regie Sinfonie prosegue a Palazzo Barolo, Via delle Orfane 7, la sua esplorazione del repertorio cameristico, con un concerto di grande interesse, che vedrà protagonista l’ensemble Il Furibondo, un trio di strumenti originali formato dalla violinista Liana Mosca, dal violista Gianni De Rosa e dal violoncellista Marcello Scandelli, che sta portando avanti da diversi anni una proficua ricerca nel repertorio barocco e classico, cercando di individuare i rapporti e le eredità stilistiche che hanno unito compositori di...
  • Ape–Rtura Mentale

    A conclusione di  (IM)PERMEABILI , Mostre, incontri e laboratori.  Ingresso gratuito. A cura di ARTENNE e Forme in bilico  | RASSEGNA SINGOLARE E PLURALE 2018 Un progetto di Città di Torino e Opera Barolo  A cura di Roberto Mastroianni e Tea Taramino, in collaborazione con Francesco Sena Sabato 24 novembre dalle 16.00 alle 18.00 e  Domenica 25 novembre dalle 10,30 alle 12.00.APE-RTURA MENTALE.  PROIEZIONI IN NATURA.  Performance adatta a tuttia cura di Claudia Garibaldi, artista, Giusi Bisignano e Antonella...
  • DAL 27 OTTOBRE AL 28 NOVEMBRE - (IM)PERMEABILI - A cura di Roberto Mastroianni e Tea Taramino, in collaborazione con Francesco Sena

      La mostra attraverso l'accostamento di sensibilità uniche,intende costruire un dialogo, fra artisti del mainstreame artisti irregolari (cosiddetti outsider), italiani e internazionali, per una riflessione condivisa sulla permeabilità dei confini tra diverse espressioni artistiche, tra salute e malattia, tra “normalità” e “follia”, tra una cultura e l'altra, per valorizzare la diversità di cui ognuno di noi è portatore. Durante la prima tappa della mostra, in tre sedi torinesi, sarà...
  • IL MAESTRO BOSSO TORNA A PALAZZO CON IL SUO STUDIO APERTO! IL 10 ED 11 NOVEMBRE 2018 ZUSAMMENMUSIZIEREN!

      Dopo 8 mesi torna l'appuntamento a Palazzo Barolo con il Maestro Ezio Bosso Il 10 ed 11 NOVEMBRE 2018 (dalle 15 alle 19) torna ZUSAMMENMUSIZIEREN lo studio aperto e condiviso a Palazzo Barolo. Potete venire e "mettere le mani" per preparare o migliorare qualcosa, per suonare insieme e studiare, per provare a risolvere un problema o avere un opinione. O anche solo per mettere quello che mettiamo tutti: l'ascolto.  Lo studio aperto è assolutamente gratuito se non pagando 5 euro per l'ingresso al museo (con l'acquisto del biglietto...