Gli Enti

Le realtà che vivono nel Distretto Sociale

Gli attori sociali che operano nel Distretto, condividendo la visione dell’Opera sulla scia del carisma dei Fondatori, erogano servizi essenziali sviluppando
al contempo spazi di crescita di un insieme di esperienze di prossimità,
che arricchiscono la rete tradizionale dei servizi rendendola più autentica, ricca, robusta, stabile. La continuità delle relazioni e degli aiuti consente
di sviluppare azioni che fanno dell’aiuto tra pari, dello scambio,
della reciprocità il loro perno. Rispetto ai servizi tradizionali cambia così
il mandato: non erogare ma connettere, non rispondere ma costruire possibilità, non più contenere i mali di una società fragile, ma facilitare, intraprendere, intermediare.
Gli ambiti di intervento in cui operano le realtà del distretto riguardano:

  • accoglienza dedicata a soggetti con diverse fragilità (mamma-bambini, famiglie con bambini malati in cura presso gli ospedali, minori allontanati dalla famiglia, comunità immigrate, donne, rifugiate con protezione internazionale, formazione ed empowerment);
  • housing sociale e residenze temporanee (rivolte a studenti universitari, lavoratori in trasferta, persone in momentanea situazione di disagio);
  • assistenza sanitaria (dedicati alle persone in difficoltà, tra cui migranti);
  • giustizia e sviluppo di comunità (politiche attive del lavoro, casa e microcredito; formazione allo sviluppo di comunità).

In particolar modo rispetto alla Giustizia di Comunità, da due anni l’Opera
ha avviato un percorso comune con la Direzione dell’Esecuzione penale esterna (UIEPE). Il progetto Comuni-Care vede collaborare diversi Enti del Distretto con altre realtà sociali cittadine (22 complessive) per costruire una rete
di Giustizia di Comunità in Piemonte e accompagnare 1000 persone soggette
a pene alternative ad apprendere a restituire alla comunità, a risanare la ferita inferta attraverso il mettersi a servizio della comunità. Presso il Distretto Sociale è entrato in funzione da novembre 2019 il nuovo Sportello di Giustizia di Comunità, garantendo una presenza stabile e la possibilità di potenziare l’efficacia della giustizia di comunità, aperta al territorio cittadino.

 

Ufficio per la Pastorale dei Migranti
È l’ufficio dell’Arcidiocesi di Torino che si occupa del complesso fenomeno della mobilità umana. Nella sede di Via Cottolengo 22 offre diverse attività e servizi di orientamento, sostegno e promozione di cittadini stranieri che abitano il territorio metropolitano. Organizza anche manifestazioni e eventi di incontro, formazione e confronto sui temi dell’accoglienza, dell’intercultura e del dialogo.
Visita il sito

Confeuro
Si tratta di un’associazione di promozione sociale di Torino Migranti con un’affermata esperienza nel mondo dei servizi alla persona per aiutare a gestire le problematiche nel confrontarsi con la burocrazia. Offre ai migranti risposte semplici chiare e puntuali su qualsiasi necessità in ambito previdenziale, fiscale  e assistenza nel disbrigo delle pratiche riguardante permessi di soggiorno, cittadinanza, ricongiungimenti. La loro formazione abbraccia a 360 gradi la vita di ogni persona e consente ad ogni utente di trovare in un solo luogo amico un aiuto e un sostegno nell’affrontare le pratiche di tutti i giorni.
Visita il sito

AGM 
Generazioni Migranti APS nasce dall’esperienza di un gruppo di giovani impegnati nel servizio all’interno dell’Ufficio per la Pastorale dei Migranti dell’Arcidiocesi di Torino. Si propone di offrire opportunità e sostegno concreto ai giovani nello studio, nel lavoro, nell’abitare creando ponti
di dialogo tra le culture che abitano la città.

Fondazione Don Mario Operti
“Accogliere, Ascoltare, Accompagnare le persone nelle Transizioni della vita, promuovendo percorsi di Autonomia”. Fondata il 16 gennaio del 2004,
la Fondazione è una Onlus promossa dalla Diocesi di Torino e fa riferimento ai valori di promozione e sviluppo integrale della persona umana e della società e all’insegnamento vivo ed attutale di Don Mario Operti. Persegue finalità solidaristiche, civiche e di utilità sociale in particolare lungo tre linee operative: lavoro, abitare, educazione finanziaria e microcredito.
Attraverso l’ascolto e la presa in carico, costruisce con i beneficiari percorsi che rispondono alle esigenze manifestate.
Visita il sito. 

CoAbitare
È un’impresa sociale, sita in Via Cigna 14/L, che si occupa di progettare, realizzare e gestire progetti di housing sociale per rispondere alle emergenze abitative e alle richieste turistiche. Realizza progetti di social housing in un’ottica nuova: trasformiamo beni immobili in ambienti vivi, ricchi di persone e di relazioni per promuovere il benessere degli individui e delle comunità della città di Torino.
Visita il sito

CISV Solidarietà SCS 
Nel Distretto Sociale la cooperativa gestisce la Comunità di accoglienza residenziale rivolta a donne rifugiate e minori con protezione internazionale, segnalati dal Servizio stranieri del Comune di Torino. CISV offre alle donne accolte sia un sostegno temporaneo a livello abitativo sia un accompagnamento lungo un percorso di inclusione sociale che permetta loro di raggiungere l’autonomia lavorativa, abitativa e la piena integrazione nel tessuto sociale. Il team operativo è composto
da educatrici specializzate, da mediatrici interculturali e da volontari/e.
CISV Solidarietà realizza e gestisce anche attività socioeducative in vari quartieri di Torino e Settimo Torinese.
Visita il sito

Casa Cilla
È una residenza, gestita dall’omonima associazione che accoglie malati –spesso bambine e bambini-  e loro familiari che si trasferiscono nella città di Torino per cure mediche. Fin dall’inizio, ha avuto come ospiti anche bambini da paesi extraeuropei, dal Venezuela e, negli ultimi anni, dal Kirghizistan. Ispirata al desiderio di creare un ambiente sensibile, affettuoso e attento, la Casa di Accoglienza è dotata di 24 posti letto in camere doppie e/o triple tutte corredate di servizi propri, tre miniappartamenti autonomi e luoghi comuni per la convivenza familiare tra gli ospiti e di un giardino.
Visita il sito

Casa di Agar
È un gruppo appartamento, gestito dalla cooperativa sociale Accomazzi, sito all’interno del Distretto Sociale. La cooperativa da sempre si impegna per dare risposte ai bisogni sociali, educativi e occupazionali delle persone.
In linea con questi valori, l’équipe educativa di Casa di Agar accoglie nuclei composti da mamma con bambino che vivono situazioni di fragilità sociale, impegnandosi a valorizzare le risorse individuali. 

Comunità “Progetto Diogene”
È un servizio terapeutico riabilitativo residenziale situato in via Cigna 18 a Torino all’interno del Distretto Sociale. La comunità è rivolta a uomini maggiorenni, con problemi di dipendenza da sostanze d’abuso da lunghi periodi e spesso più esperienze di percorsi pregressi in comunità, completati o frammentari. La comunità ospita fino a 20 persone, che spesso presentano una o più tra le seguenti situazioni: trattamento farmacologico sostitutivo e/o psicofarmaci, Hiv/Aids, regime di misure alternative alla detenzione, destrutturazione sociale.
Visita il sito

Associazione Carlo Tancredi e Giulia di Barolo
È un’associazione di volontariato che opera nel carcere di Torino “Lorusso e Cutugno”. L’impegno principale è quello di ascoltare le persone che sono private della libertà e di promuovere all’interno dell’Istituto penitenziario testimonianze che possano essere di aiuto nel loro percorso di reinserimento nella società. Le relazioni che si instaurano all’interno del carcere permettono poi un accompagnamento nel momento in cui i detenuti escono in permesso o alla fine della pena. Nel corso degli ultimi quindici anni l’Associazione è entrata in contatto con un centinaio di detenuti e la gran parte di questi non sono ritornati in carcere.

Sportello di Giustizia di Comunità (SGC)
Fa parte dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Torino, un ufficio del Ministero della Giustizia che si occupa di persone adulte, condannate,
che scontano la pena in misura alternativa o, imputati, che richiedono di beneficiare della messa alla prova. Il loro obiettivo e il loro specifico professionale è di attuare le norme costituzionali che stabiliscono che la pena deve tendere alla rieducazione del condannato. Lo SGC ha sede nel Distretto Sociale dal 2019 con l’obiettivo di creare una maggiore sinergia con gli altri enti del Distretto ed offrire una più ampia opportunità di accesso alle persone dell’area nord della città.

Spazio BAC- Barolo Arti con le Comunità
È un ponte culturale tra persone e comunità, tra il Distretto Sociale e la città, tra Torino e l’Europa. Primo centro culturale di prossimità in Italia dedicato
al welfare culturale, propone attività di performing arts per promuovere la partecipazione culturale, l’inclusione sociale, la salute. Opera in rete con gli enti del DSB, con l’Università e gli attori sociali, culturali, sanitari della città. Sede del Social Community Theatre Centre, ospita le attività
di ricerca, gli spettacoli e i progetti di innovazione internazionali dei partner di SCT Centre– Università di Torino, Corep, Teatro Popolare Europeo-
e di CCW e Filierdarte (partner di Spazio BAC).
Visita il sito

Congregazione Figlie di Gesù Buon Pastore
L’istituto S. Maria Maddalena è la Casa Madre della Congregazione delle Figlie di Gesù Buon Pastore, fondata da Giulia Colbert di Barolo, ed è ubicato
in un antico giardino del Distretto Sociale Barolo dove si trova anche il Museo dedicato alla marchesa. In continuità con  la passione educativa
della fondatrice la Congregazione segue le attività della Comunità Primavera, una residenza universitaria e convitto per lavoratrici, e Casa Giulia, una casa di accoglienza per mamme con bambini che hanno necessità di vivere in un ambiente protetto e di essere supportate, attraverso un percorso formativo integrale di promozione umana e cristiana, a raggiungere la propria autonomia.
Visita il sito

Camminare insieme
È un’associazione di volontariato (200 volontari tra medici, operatori sociosanitari e tecnici) dedicata ai temi del diritto e della promozione della salute. Gestisce un Poliambulatorio medico per chi non ha la possibilità di accedere al SSN e un servizio di Sostegno materno-infantile rivolto a donne in gravidanza e nei primi 1000 giorni di vita del figlio/a. Svolge inoltre azioni sanitarie presso le strutture di accoglienza del Comune di Torino, nel quartiere lungo la Dora. Situata dove Giulia di Barolo fondò nell’Ottocento l’ospedale Santa Filomena, oggi Camminare Insieme offre circa 9.000 prestazioni mediche all’anno per 33 diverse specialità mediche.
Visita il sito

Polo Alimentare Barolo
Il Polo Alimentare Barolo ha aperto ufficialmentele porte nel gennaio 2021 ma la sua genesi affonda le radici nelle fasi più acute dell’emergenza Covid-19.
Dagli interrogativi nasce questo progetto
comune, che unisce oggi ben 5 attori sociali nei locali di Via Cottolengo 26, e nel confronto permanente continua a crescere.
Il Polo risponde alle principali domande di sostegno emerse durante i colloqui di inserimento e monitoraggio dei nuclei (singoli e famiglie). Ogni mese è prevista una settimana dedicata all’ascolto e all’approfondimento delle situazioni delle nuove persone segnalate, mentre ogni 6 mesi circa sono previsi momenti di aggiornamento con i nuclei già beneficiari.

GiuCo’97
L’Associazione Sportiva Dilettantistica Giuco 97′ si impegna ad accogliere soggetti BES e normodotati per fare attività insieme, a livelli competitivi, rendendo quelli che sono degli apparenti “limiti” delle “arricchenti opportunità”.
Le attività, che prevedono percorsi di allenamento, tornei, campionati normali e concentramenti regionali, sono seguite dai nostri istruttori che aiutano la completa integrazione, il reale divertimento e la buona formazione sportiva, vigilando sull’inserimento dei BES nel gruppo e sulla responsabilizzazione dei compagni nei loro confronti.
Visita il sito

Comunità Ortodossa Romena
Vengono ospitate delle attività della parrocchia Torino I della Diocesi italiana della Chiesa Ortodossa Rumena, la cui sede principale ora è in corso Vercelli.
La parrocchia è intitolata alla Santa Parasceve (Parohia Sfânta Cuvioasă Parascheva) che si celebra il 14 ottobre.
Visita il sito

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy